Dolci

Sfincie (Sfinci)

La tradizione vuole che siano preparate dalla suocera per esser date in omaggio alla nuora. Le sfinci, sono frittelle condite con il miele. Il termine deriva da una matrice comune araba. Dall'arabo "isfang", la sfincia e lo sfinciuni distinguono però prodotti diversi. Le"Sfinci" di cui parla questa ricetta si condiscono generalmente con il miele. La ricetta prevede l'uso di 500 grammi di farina, 3 uova, 25 grammi di lievito di birra, scorza di limone, zucchero a velo o miele e olio per friggere. Il procedimento: impastare la farina con le uova, un po' di scorza di limone grattugiata, il lievito diluito in acqua tiepida ed il quantitativo d'acqua necessario per ottenere un impasto morbido. Coprire l'impasto così ottenuto e lasciarlo lievitare in un luogo tiepido. La pasta così ottenuta deve esser divisa in piccoli pezzi a forma di ciambelline che vanno fritte in abbondante olio bollente. Dopo la cottura, occorre scolare gli sfinci in carta assorbente, decorarle con zucchero a velo o miele e servirle. Un'ulteriore variante di questo dolce, nella Sicilia Occidentale, prevede un ripieno di ricotta dolce per le sfinci.

Si dovrà ottenere un impasto capace di formare all'interno le tipiche bolle che troviamo all'interno di una spugna. Si fa bollire l'acqua con un pizzico di sale, buccia di limone e zucchero e dopo qualche minuto si può spegnere il fuoco. Unire la farina, la sugna, e le uova. Mescolare bene affinchè la pasta si stacchi dai bordi della pentola; lasciare raffreddare. Con un cucchiaio versare il composto in un recipiente profondo, un cucchiaio alla volta. Qui preventivamente sarà stato messo olio di semi e sugna.
Fare dorare avendo cura di non far scaldare troppo l'olio e la sugna. La frittura dovrà portare ad una doratura non troppo intensa ma neanche troppo chiara, occorrerà cercare di ottenere una doratura come quella che si vede nell'immagine. Dopo scendere i bignè e lasciarli su della carta per eliminare l'unto in eccesso. Mentre si friggono, è necessario aver cura di battere i bignè con una forchetta. Ripieno e guarnizione: il ripieno deve essere fatto con crema di ricotta, guarnita di pezzettini di zuccata e gocce di cioccolato fondente. Riempire i bignè attraverso una fenditura operata durante la frittura e ricoprire anche la parte superiore. Guarnire con una striscia d'arancia candita e pistacchi tritati, una ciligia candita se si desiderà completerà il tutto.

Ingredienti per 6 persone:
7 uova
10 gr di zucchero
1/2 di crema di ricotta
arancia candita
ciliegie candita
30 gr di cioccolato amaro
30 gr di zuccata a pezzetti
30 gr di pistacchi sgusciati tritati
1/2 litro d'acqua
1/2 chilo di farina
1/2 buccia di limone
100 gr di strutto
sale

Tempo:

Sfincia di San Giuseppe